La mostra di Rubens a Milano

di La Redazione 0

Va in scena fino al prossimo 26 Febbraio la nuova mostra di Rubens a Milano negli spazi del Palazzo Reale. La grande esposizione si intitola “Pietro Paolo Rubens e la nascita del Barocco” e si articola lungo un percorso di 75 opere che raccontano i rapporti tra il pittore fiammingo e l’arte italiana della stessa epoca.

Inaugurata lo scorso 26 Ottobre, la mostra resterà aperta fino alla fine del prossimo Febbraio 2017 dando occasione a cittadini milanesi e visitatori di ogni parte d’Italia e del mondo di scoprire e conoscere una delle figure centrali dell’arte internazionale e la sua influenza sulla nascita dello stile barocco.

Lo storico e critico d’arte Bernard Berenson lo definiva un pittore italiano, benché fosse effettivamente fiammingo, per le sue relazioni con diverse città del nostro Paese. Oltre a questi rapporti documentati, e forse proprio in virtù di essi, l’artista ha influenzato profondamente la produzione artistica italiana imprimendo la propria creatività alla nascita del barocco.

La mostra è patrocinata dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo ed è prodotta dal Comune di Milano-Cultura con Palazzo Reale e Civita Mostre. Lo scopo dell’esibizione è sottolineare i rapporti dell’artista con l’arte antica, la statuaria classica e i maestri del Rinascimento evidenziando nel contempo la sua profonda influenza sulla nuova generazione di artisti italiani che divenerro i protagonisti del barocco, da Pietro da Cortona a Lanfranco passando per Bernini.

Sono in totale 75 le opere esposte, 40 di esse a firma di Rubens, tutte provenienti dai musei più importanti del mondo, dal Prado di Madrid, dall’Hermitage di San Pietroburgo, dalla Gemäldegalerie di Berlino.

La mostra è aperta da martedì a domenica dalle 9:30 alle 19:30 con estensione oraria serale il giovedì e il sabato fino alle 22:30. Il lunedì è aperta dalle 14:30 alle 19:30.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>