Biblioteca degli Alberi a Milano, iniziano i lavori

di Sara Mostaccio Commenta

Sarà realizzato entro la prossima estate il progetto di parco tematico chiamato Biblioteca degli Alberi. Nascerà come moderno giardino botanico su un’estensione da 90 mila metri quadrati. I lavori sono appena partiti mentre il cantiere aprirà ufficialmente nel mese di Ottobre.

biblioteca degli alberi

Lo ha annunciato il Comune di Milano che ha assegnato la realizzazione del progetto alla paesaggista olandese Petra Blaise attraverso un concorso internazionale. L’idea è quella di creare un percorso verde composto da “stanze vegetali” e attraversato da viali a tema nella zona di Porta Nuova.

Il parco botanico, la cui ideazione risale ormai al 2011, dovrà essere portato a termine entro l’estate prossima. Nascerà intorno al nucleo dell’orto didattico temporaneo realizzato nell’arco dell’ultimo anno intorno alla Fondazione Catella.

biblioteca-degli-alberi-milano_2

L’idea della Biblioteca degli Alberi covava da dieci anni e finalmente giungerà al suo compimento. L’area verde comprende la creazione di foreste circolari con spazi attrezzati per i giochi dei bambini, tutti dotati di pavimenti in gomma antitrauma. Saranno gli alberi, anziché il cemento, i veri protagonisti delle nuove aree gioco dei piccoli cittadini.

Le stanze vegetali che comporranno il percorso verde saranno realizzate con singole specie di alberi, selezionate tra una grande varietà che va dal pioppo alla quercia americana. Il percorso sarà illuminato ad hoc e lungo tutto il tragitto saranno previsti spazi da destinare ai mercatini, piste ciclabili e teatri naturali dove mettere in scena spettacoli ed eventi. Uno spazio da vivere, dunque, e non un semplice orto botanico immaginato come un museo vivente.

Ci sarà anche uno spazio dedicato agli orti e a giardini di fiori con fontane e sculture, aree di sosta, campi da bocce e zone attrezzate per i pic nic. Sono spazi ideati per le famiglie e per la condivisione delle aree naturali nel tempo libero.

Alcuni percorsi lineari attraversano il parco ma una vera e propria rete di sentieri crea una serie di deviazioni che offrono modi sempre diversi di vivere la Biblioteca degli Alberi seguendo le particolari preferenze personali, che siano sociali, culturali o commerciali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>