Saldi invernali al via il 5 gennaio: cosa aspettarsi

di Valentina 0

Per la gioia di consumatori e commercianti quest’anno i saldi invernali inizieranno molto presto: un fattore da non trascurare se si pensa al momento molto delicato rappresentato dalla crescita dei contagi da Covid-19. Entrambe le parti però dovranno fare i conti, dal 5 gennaio, con il fatto che la Lombardia è entrata in zona gialla. Cosa aspettarsi quindi?

Zona gialla non disturberà andamento saldi invernali

Partiamo prima da una precisazione: la Lombardia e di conseguenza Milano sono fortunate dato che possono contare su un mese di sconti che daranno modo di far girare l’economia regionale e della città nel modo giusto. Le località montane, ad esempio, si muovono su un calendario diverso che le porterà a offrire lo stesso servizio molto più in là nel tempo. E se Bolzano, Oltradige e Bassa Atesina, Merano e Burgraviato, Valle Isarco e Alta Valle Isarco, Val Pusteria e Val Venosta apriranno i saldi invernali sabato 8 gennaio per concluderli sabato 5 febbraio, abbiamo Marebbe, San Martino in Badia, La Valle, Badia, Corvara, insieme ai comuni turistici di Tires, Castelrotto, Renon, Ortisei, Santa Cristina, Selva Gardena, Marebbe, San Martino in Badia, La Valle, Badia, Corvara, Stelvio, Maso Corto, Resia, San Valentino alla Muta che potranno offrire prezzi scontati dal 5 marzo fino al 2 aprile.

Quel che diventa importante in questo momento, soprattutto per quel che concerne Milano e zone limitrofe è di assicurarsi di essere in linea, al momento dell’uscita, con quelle che sono le ordinanze per contenere il numero dei contagi. La maggior parte della popolazione è vaccinata e nonostante l’essere entrati in zona gialla, almeno per il momento non sono previste particolari chiusure e lockdown: è importante però proteggersi adeguatamente e rispettare le norme dato che in caso di eventuali multe non è previsto nessuno sconto dato dai saldi.

Come fare affari importanti durante i saldi

Per fare buoni acquisti durante i saldi invernali, va ricordato, è bene prima di tutto avere avuto cura di osservare il prezzo del prodotto desiderato per accertarsi che quello offerto sia un reale sconto e non di una mossa furba dei commercianti: purtroppo capita spesso, soprattutto nel campo dell’abbigliamento che vengano spacciati come affari prezzi che in realtà non lo sono. Soprattutto se si ha intenzione di rifarsi il guardaroba questa è una informazione che deve essere tenuta a mente.

Il consiglio valido per qualsiasi settore è quello d’informarsi sul prezzo originale prima dell’inizio dei saldi e verificare che non siano messi in vendita dei beni, di qualsiasi tipo, difettosi o troppo datati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>