Saldi invernali 2013, a Milano si va dal 30 al 70%

di La Redazione 1

I saldi invernali 2013 sono partiti e le vie principali di Milano si sono popolate di persone, prevalentemente turisti, alla ricerca del saldo più alto o del prodotto con il miglior rapporto qualità – prezzo scontato. Alcuni negozi hanno iniziato con uno sconto del 30%, altri sono partiti direttamente con il 70%, insomma i saldi anti-crisi hanno colpito nel segno incentivando i risparmiatori a concedersi qualcosa dopo lunghi mesi di sacrifici, sebbene molti si siano limitati a guardare le vetrine o a sbirciare i cartellini dei prezzi.

Il Quadrilatero della Moda, nei primi giorni di saldi, è stato caratterizzato da lunghe code e resse da parte di cittadini italiani e stranieri, in particolare russi, cinesi e arabi. Le boutiques Louis Vuitton, Gucci, Tod’s e Hogan e Abercrombie sono state prese d’assalto sebbene ci sia chi dice che alcuni anni fa la situazione fosse ancora meglio. La Rinascente registra il record di ingressi: 55mila persone hanno varcato la soglia del noto centro commerciale lanciandosi tra i corridoio dell’alta moda per promozioni che vanno dal 30 al 50%.

Come non citare il Corso Buenos Aires dove hanno trionfato i saldi delle grandi catene: la Geox ha iniziato con il 30% così come anche Intimissimi, poco più avanti i punti vendita di abbigliamento e calzature Tezenis, Calzedonia, Ovs, Golden Point, Aldo e Bata hanno puntato direttamente al 50% mentre per Combipel, Alcott, Blue Sand e Tally Weil si parla di Supersaldi dato che i saldi sono arrivati al 70%.

I dati rivelano che il bilancio dei primi giorni di saldi è stato positivo registrando un 8% in più rispetto allo scorso anno. Sebbene il budget sia ristretto c’è desiderio da parte della gente di effettuare acquisti mirati. Lo scontrino medio è di 150 euro, numeri più alti sono stati registrati dagli stranieri ma i commercianti aspettano che tutti i milanesi ritornino dalle vacanze natalizie per vedere un maggiore incremento nelle vendite.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>