Il Regno del Collezionismo

di La Redazione 0

Il Regno del Collezionismo è in via Galvano Fiamma 30. Facile dedurre che tratta collezionismo, antiquariato e modernariato a 360 gradi: dagli autografi di personaggi importanti, passando per antichi manifesti e affiches pubblicitari fino ad arrivare all’oggettistica, alle scatole di latta e ai giocattoli d’epoca e alle decorazioni militari storiche dell’ampio periodo dal 1700 al 1945, con medaglie, insegne di ordini cavallereschi, diplomi, distintivi, cappelli, elmi, bandiere. Soprattutto il periodo napoleonico è molto seguito, grazie a bronzi, oggettistica, autografi della famiglia imperiale e marescialli, stampe e libri d’epoca.Non manca il settore Aeronautica con i modelli d’epoca in metallo e legno, foto, libri tecnici, strumentazioni, timoni, il tutto in esemplari originali datati dagli anni 1900 al 1950. Oltre a tutto questo, anche ceramiche, porcellane, bronzi a vari soggetti, alcuni quadri, ritratti e paesaggi di L.Grady), stampe d’epoca, bozzetti originali  firmati da artisti come Nanni, Molino, Boccasile e da altri. Gli Oggetti proposti dal Regno del Collezionismo in parte possono essere noleggiati per varie occasioni partendo da un periodo minimo di 7 giorni in poi.
Tra le cose più belle, il manifesto di fine Ottocento, ovviamente originale, firmato Aleardo Villa e dedicato ai magazzini della Rinascente all’epoca in cui si chiamavano ancora Ditta Fratelli Bocconi. Il robot giocattolo degli anni Sessanta in scatola originale. E ancora, tra i giocattoli, il pupazzetto sul cavalluccio di legno degli anni Trenta, le vecchie automobiline di latta o di legno, i fumetti della Walt Disney datati 1935. Particolarmente simpatico quello con Pippo in copertina. Tra gli oggetti che piacerebbero alle bambine, una bambola made in Germany di una lavorazione particolarmente ricercata e famosa:  Heubach Koppensdorf con abiti originali in seta bianca e rosa. Tra gli oggetti militareschi, l’elmo da dragone pontificio del 1850 e quello da generale del 1900, ai tempi del re Vittorio Emanuele III, e quello della guardia nobile pontificia di Pio IX. Bellissime anche le statuine di porcellana dell’antica collezione Rosenthal.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>