Borla in Largo Augusto, articoli regalo e lista nozze

di La Redazione 0

Borla si insinua in Milano conservando l’identica delicatezza con cui posate e stoviglie griffate col marchio si adagiano sulla tavola di ciascuno. Classe da vendere – suggerisce la tradizione – ma anche dosi di lungimiranza che portano a osare. Dal binomio appena citato, nascono le migliori novità. Accessori e articoli da regalo, oggettistica di pregio e tutto il ben di Dio da ubicare sugli scaffali di casa: Borla si crea un varco presso Largo Augusto (angolo Via Cerva 1) e rimarca la propria appartenenza alla città meneghina, di cui è vetrina qualificata, attraverso il nuovo negozio in zona 1. Nel cuore pulsante della metropoli, nel centro cittadino preso d’assalto da migliaia di persone.

Battere colpi di esclusività, vestire i contesti della quotidianità fino a renderli unici nel genere: l’obiettivo di Borla è presto svelato. Non mancano all’appello i grandi marchi di certificata affidabilità: da Alessi a Baccarat, da Berkel a Bernardaud. Passando per Berndes, Berti, Buccellati Clementi, B-Home, Carlo Moretti, J.L.Coquet, Lalique, LLadrò, Moser, Nason & Moretti, Riedel, Rosenthal, Ruffoni, Sambonet, Schiavon, Venini, Villeroy&Boch, Wedgwood, WMF, Wuestohof, Zanetto.


Basterebbe ammirarne le finiture, lustrarsi gli occhi di fronte a forme che sono “il piacere”, invece Borla – indissolubile, da 1890 – prova ad andare oltre. Diseganre l’anima alle cose inanimate: il compito – va da sè – più complesso. Difficile, direbbe chiunque non appena varcato l’uscio del nuovo esercizio commerciale – non certo imposssibile. Ad uopo, il gioco di cromatismi e di luci artificiali, la scelta di spazi aperti e la predisposizione di ambienti fatti e finiti.

Guardi una tavola imbandita di già e la sensazione è che meglio di così non si sarebbe potuto. Tant’è: le cristalliere diventano incantevoli, i bicchieri si lasciano per una volta bere, forchette e coltelli vorresti mangiarli. Peccato non esistea il teletrasporto. Controindicazioni: se siete single incalliti, attenti. La voglia di mettere giù una lista nozze in quattr’e quattr’otto potrebbe farvi desistere dai migliori propositi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>