Expo 2015, Padiglione Spagna, il sapore della cucina iberica

di Loretta Martino 0


Sono 142 i Paesi che hanno confermato finora la partecipazione al grande evento Expo 2015 e tra questi figura anche la Spagna con un progetto seguito e in fase di realizzazione grazie all’opera di quasi cinquanta tra specialisti, architetti, ingegneri, interior designer, agronomi e consulenti. L’intento sarà creare un padiglione che tra spazi aperti e chiusi giocherà su effetti a grandissimo impatto visivo e ambientale.

Il padiglione della Spagna si svilupperà su una superficie di oltre 2000 metri quadrati e avrà una struttura armoniosa ed equilibrata articolata in un determinato modo da permettere ai visitatori di seguire diversi percorsi che rappresenteranno la tradizione e l’innovazione spagnola denotata anche da un enorme cortile con alberi d’arancio simbolo dell’identità iberica.

La parte esterna del padiglione sarà caratterizzata da strutture in legno lasciate a vista come fossero grandi portici mentre gli interni saranno realizzati con vari materiali tra cui il sughero, lo sparto e il legno di barrique con finiture in acciaio inox per rievocare la fluidità dell’olio, uno degli alimenti cardini della Spagna.

Il tema nonché titolo del Padiglione Spagna sarà El lenguaje del sabor (il linguaggio del gusto) per sottolineare la volontà del Paese di focalizzare l’attenzione sul concetto dell’alimentazione, dell’uso sostenibile delle risorse, sulla cucina tradizionale e sulla dieta mediterranea che rendono la cucina spagnola così famosa a livello internazionale.

Quello offerto dal Paese sarà dunque un viaggio nella cucina iberica tra tradizione e innovazione all’interno del quale saranno forniti prodotti alimentari biologici di alta qualità accessibili su scala mondiale, un modello alternativo di turismo per preservare il territorio e la cultura spagnola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>